Ecco quando uscirà Gomorra 4

Ecco quando uscirà Gomorra 4

Accept All cookies
Condividi la news

Le riprese della quarta stagione di Gomorra stanno per finire. Le ultime scene si stanno girando a Napoli nel quartiere Vomero In uno scenario splendido, con tutta Napoli a portata di sguardo!
Gomorra4 andrà in onda a marzo 2019 su Sky Atlantic da un’idea di Roberto Saviano , supervisione artistica di Francesca Comencini, alla regia Francesca Comencini, Claudio Cupellini, Marco D’Amore, Enrico Rosati, Ciro Visco.

Salvatore Esposito è forse l’ultimo degli eroi (negativi) che ci sono dalla prima stagione. Per il suo Genny ci sarà un cambiamento importante: “La scorsa stagione ci sono stati due momenti di svolta. Il primo quando Genny viene picchiato dal suocero, e poi quando perde il fratello di mille battaglie, Ciro. Ora è solo con se stesso, non ha più chi lo protegge. Ci sono stati prima la madre (l’indimenticata Donna Imma), poi il periodo in Honduras e quindi i nuovi nemici. Ora è coadiuvato da una splendida compagna e da nemici vecchi e nuovi. Dimostra di adeguarsi a un nuovo livello di male”.

Al suo fianco c’è la “splendida compagna” Azzurra interpretata da Ivana Lotito: “Azzurra ha forse qualche super potere. Si è imposta su Genny come pochi altri sono riusciti a fare. Nella terza stagione è stata la meno gomorriana, il suo profilo ha fatto sì che Genny si fidasse. Ora conquista consapevolezza, si fa più forte, il terreno in cui sperimenta la complicità è anche professionale, c’è l’idea di un nuovo business che salda ancora di più il loro amore”. Sullo sfondo di una Napoli mille colori, come cantava Pino Daniele, Genny e Azzura si guardano, si stringono e si baciano, tra promesse d’amore e per il figlio Pietro e l’affermazione che la guerra (o una guerra di quelle che hanno combattuto) è finita.

Patrizia vede il suo personaggio crescere. Cristiana Dell’Anna si racconta così in previsione della quarta stagione: “La mia Patrizia ha sempre cercato di tenersi lontana da un certo mondo e invece alla fine ne è diventata un ingranaggio. Forse più di altri ha sempre percepito in modo forte il legame con il territorio. Fa parte di un ingranaggio che coinvolge tutti, ma nella sua sfera c’è sempre stato un amore profondissimo che riversava sempre in qualcuno o qualcosa. Il viaggio attuale è un amore profondo per la terra dalla quale proviene. L’amore viscerale per la terra madre la caratterizza e non se ne stacca”.

Arturo Muselli è il nuovo che avanza. Nella stagione tre il suo Sangueblu è diventato un vero boss: “Sangueblu e Valerio (Loris De Luna) camminano a braccetto, ma quello che avviene nell’ultima scena della terza stagione pone dubbi sull’equilibrio del loro sodalizio e ci si chiede se succederà qualcosa. Insieme prendiamo in mano il quartiere, c’è una nuova alleanza coi Capaccio e alla fine scendono dalla barca (quella dove è stato ucciso Ciro l’Immortale) un po’ arrancando. Chissà che accadrà”. Valerio/Loris aggiunge che “la morte di Ciro crea scompiglio negli equilibri, Sangueblu subisce lo schianto e io mi metto al suo fianco per farlo ragionare. Mi impongo un po’ di più, tiro fuori carattere e idee e subirò trasformazioni di carattere, costumi e usanze”.

Marco D’Amore, sepolto il suo Ciro, passa al ruolo di regista: “Insieme a Genny questa vicenda la abbiamo vissuta come un percorso d’amore. L’ultima scena è stata la fine di un percorso. Abbiamo vissuto intensamente questi anni insieme sul set di Gomorra, seppur tra contraddizioni e litigi, e questo progetto ha tirato fuori tutto quello che avevamo dentro. Vivo la serie con sacralità: non esistono scene di passaggio. Riconosco a Gomorra riferimenti all’epicità e alla tragedia greca, raccoglie vicende etiche e tragiche che vanno oltre la quotidianità”.

Per i curiosi aggiungiamo che Genny entra nel business finanziario. E infatti alcune parti sono girate a Londra. Ci sarà più buonismo, vincerà la forza dei sentimenti citata dalla regista Francesca Comencini? Quella si sentirà forte, ma Gomorra non può essere senza violenza anche quando racconta il crimine nell’ambito finanziario. Il successo è nel racconto di dinamiche umane e camorristiche che sono comuni a tutte le città del mondo. Non si può più dire che racconta il male del nostro territorio. Comencini aggiunge che “eravamo riconosciuti anche a Londra. Arriveranno personaggi nuovi che rappresentano un nuovo mondo che diventerà protagonista. Forse la quarta è la stagione con più cambiamenti in assoluto. Lavorare con Marco D’Amore come collega in regia è stato fantastico. Mi è mancato moltissimo Ciro, ma non abbiamo mai avuto un rimpianto. Il rischio che ci siamo accollati a farlo morire è stato studiato a fondo. Non vogliamo immortali, questo è un sistema del quale nessuno si salva. Basti pensare a Donna Imma. Per la sua uscita di scena ho il rimpianto come regista, non come narratrice”.

Napoli è la assoluta protagonista e ci sarà sempre la vita che si mischia al set. Infine una ulteriore anticipazione: “Ci sarà la quinta stagione -confessa Nils Hartman– quando ci incontriamo per fare il punto della situazione ci troviamo ogni volta con un racconto che regge. Su Romanzo Criminale si parlava della Banda della Magliana e non c’erano ulteriori sviluppi, ma qui la storia regge purchè si faccia un passo alla volte e con i tempi giusti. Ci prenderemo tempo per scriverla, ma abbiamo gettato le basi”.

Fonte: Sky Tg24

The shooting of the fourth season of Gomorrah is about to end. The last scenes are being filmed in Naples in the Vomero district In a splendid setting, with all of Naples within sight!
Gomorra4 start in March 2019 on Sky Atlantic from an idea by Roberto Saviano, artistic supervision by Francesca Comencini, directed by Francesca Comencini, Claudio Cupellini, Marco D’Amore, Enrico Rosati, Ciro Visco.

Salvatore Esposito is perhaps the last of the (negative) heroes we have since the first season. For his Genny there will be an important change: “Last season there were two turning points: the first when Genny is beaten by his father-in-law, and then when he loses his brother a thousand battles, Ciro. He no longer has anyone to protect him.There were first the mother (the unforgettable Donna Imma), then the period in Honduras and then the new enemies.It is now assisted by a splendid partner and by old and new enemies. a new level of evil “.

At his side there is the “beautiful companion” Azzurra played by Ivana Lotito: “Azzurra has perhaps some super power.It is imposed on Genny as few others have managed to do.In the third season was the least Gomorriana, his profile made sure that Genny trusted, now he gains awareness, he grows stronger, the ground in which he experiences complicity is also professional, there is the idea of ​​a new business that strengthens their love even more “. Against the background of a thousand-colored Naples, as Pino Daniele sang, Genny and Azzura look at each other, hug and kiss each other, between promises of love and for their son Pietro and the affirmation that war (or a war of those who have fought) is over.

Patrizia sees her character grow. Cristiana Dell’Anna talks about this in anticipation of the fourth season: “My Patrizia has always tried to keep away from a certain world and instead eventually became a cog. Perhaps more than others she has always strongly perceived the bond with the territory is part of a gear that involves everyone, but in its sphere there has always been a deep love that always poured into someone or something.The current journey is a deep love for the land from which it comes. for the mother earth it characterizes it and does not detach it “.

Arturo Muselli is the new one that advances. In season three his Sangueblu became a real boss: “Sangueblu and Valerio (Loris De Luna) walk arm in arm, but what happens in the last scene of the third season raises doubts about the balance of their partnership and wonders if it will happen Together we take the district in hand, there is a new alliance with the Capaccio and at the end they come down from the boat (the one where Ciro the Immortal was killed) a little trudging, who knows what will happen “. Valerio / Loris adds that “Ciro’s death creates havoc in the balance, Sangueblu suffers the crash and I put myself at his side to make him think, I impose myself a bit more, pull out character and ideas and undergo changes of character, costumes and customs “.

Marco D’Amore, buried his Ciro, passes to the role of director: “Together with Genny we have lived this story as a journey of love.The last scene was the end of a journey.We have lived intensely these years together on the set of Gomorrah, although between contradictions and quarrels, and this project has brought out everything we had in. I live the series with sacredness: there are no scenes of passage I recognize in Gomorrah references to epic and Greek tragedy, it collects ethical vicissitudes and tragic that go beyond everyday life “.

For the curious, we add that Genny enters the financial business. And indeed some parts are shot in London. There will be more goodness, will win the strength of the feelings mentioned by the director Francesca Comencini? That will feel strong, but Gomorrah can not be without violence even when it tells the crime in the financial sphere. The success is in the story of human and camorra dynamics that are common to all the cities of the world. We can no longer say that it tells the evil of our territory. Comencini adds that “we were also recognized in London, new characters will come to represent a new world that will become the protagonist, perhaps the fourth is the season with the most changes ever.” Working with Marco D’Amore as a directing colleague was fantastic. I missed Cyrus very much, but we never had a regret.The risk that we have taken to dying has been studied in depth.We do not want immortal, this is a system of which no one is saved.To think about Donna Imma. I am regressed as a director, not as a narrator “.

Naples is the absolute protagonist and there will always be life that mixes with the set. Finally, a further anticipation: “There will be the fifth season – confessed Nils Hartman – when we meet to take stock of the situation we find ourselves each time with a story that holds on Criminal Novel spoke of the Band of Magliana and there were no further developments, but here history holds up as long as you take a step at times

Facendo clic su "Accetta tutti i cookie", accetti la memorizzazione dei cookie anche di terzi sul tuo dispositivo, per migliorare la navigazione del sito e per mostrarti annunci pubblicitari. Per informazioni sui cookie, o per disabilitarli, leggi
La policy sui Cookies
Cookie Settings
Accetta tutti i Cookies
Facendo clic su "Accetta tutti i cookie" o chiudendo il banner, accetti la memorizzazione dei cookie anche di terzi sul tuo dispositivo, per migliorare la navigazione del sito e per mostrarti annunci pubblicitari. Per ulteriori informazioni sui cookie, o per disabilitarli, leggi
la policy sui Cookies
Accetta tutti i Cookies